In Tua Justitia Libera me Domine

Blog della Tradizione Cattolica Apostolica Romana

sabato 25 febbraio 2017

La grandezza non negoziabile del matrimonio cristiano

Risultati immagini per athanasius schneider

Riportamo il testo della conferenza tenuta il 5 dicembre 2016 a Roma, presso la Fondazione Lepanto, da mons. Atanasio Schneider.
Quando Nostro Signore Gesù Cristo ha predicato le verità eterne due mila anni fa, la cultura o lo spirito regnante di quel tempo Gli erano radicalmente contrari. In concreto lo erano il sincretismo religioso, lo gnosticismo delle élite intellettuali e il permissivismo morale delle masse, specialmente riguardo all’istituto del matrimonio. “Egli era nel mondo, eppure il mondo non lo riconobbe” (Giov. 1, 10).

La gran parte del popolo d’Israele, ed in particolare i sommi sacerdoti, gli scribi e i farisei hanno rigettato il Magistero della rivelazione Divina di Cristo e persino la proclamazione dell’assoluta indissolubilità del matrimonio: “Venne fra la Sua gente, ma i suoi non l’hanno accolto” (Giov. 1, 11). L’intera missione del Figlio di Dio sulla terra consisteva nel rivelare la verità: “Per questo sono venuto nel mondo per rendere testimonianza alla verità” (Giov. 18, 37).

Quando la correzione pubblica è urgente e necessaria

Pietro Lorenzetti Cristo tra i Santi Pietro e Paolo

(di Roberto de Mattei fonte corrispondenza romana)
Si può correggere pubblicamente un Papa per il suo comportamento riprovevole? Oppure l’atteggiamento di un fedele deve essere quello di un’obbedienza incondizionata, fino al punto di giustificare qualsiasi parola o gesto del Pontefice, anche se apertamente scandaloso? Secondo alcuni, come il vaticanista Andrea Tornielli, è possibile esprimere “a tu per tu”, il proprio dissenso al Papa, senza però manifestarlo pubblicamente.

venerdì 24 febbraio 2017

«La misericordia senza giustizia è madre della dissoluzione»

«la misericordia senza giustizia è madre della dissoluzione, la giustizia senza misericordia è crudeltà» (San tommaso). 
Quale rapporto tra giustizia e misericordia?
«la misericordia è il primo attributo di Dio. È il nome di Dio”. Di conseguenza, dobbiamo dire che la misericordia è anche attributo proprio dell’uomo. È il nome dell’uomo, fatto “a immagine e somiglianza di Dio”.In questo pontificato Papa Francesco ha spesso sottolineato il valore della misericordia nella dottrina e nella prassi cristiana, dimenticando e accantonando il bisogno di riaffermare l’equilibrio con la giustizia: è vero che la Sacra Scrittura ci presenta Dio come misericordia infinita, ma anche come giustizia perfetta. Come conciliare le due dinamiche di vita? Come si articola la realtà della misericordia con le esigenze della giustizia? Molti ritengono, e temono, che l’affermazione della misericordia possa provocare un calo dell’impegno etico e introdurre comportamenti di relativismo morale. San Tommaso diceva che «La misericordia senza giustizia è madre della dissoluzione».

giovedì 23 febbraio 2017

7Q5: una conferma alla storicità dei Vangeli di Venator

Risultati immagini per i rotoli del mar morto
Sono ormai passati quasi settantantʼanni dalla scoperta, avvenuta nel 1947, dei celeberrimi papiri di Qumran eppure non ancora tutte le controversie accademiche sono state risolte. Oggi cʼè un generale accordo degli studiosi su molte delle questioni che concernono lʼidentificazione degli abitanti del sito di Khirbet Qumran (“le rovine di Qumran”), tuttavia vi è ancora un piccolo frammento papiraceo, rinvenuto nella grotta 7 (il cosiddetto 7Q5), che fa vivamente discutere gli studiosi dal 1972, cioè da quando per la prima volta il papirologo spagnolo e padre gesuita José OʼCallaghan, poi sostenuto dal protestante Carsten Thiede, propose di identificarne il testo con un passo del Vangelo di Marco (Mc 6, 52-53). Ma per comprendere quale sia la pietra dello scandalo che divide il mondo accademico in due schieramenti avversi è necessario fare alcune premesse di carattere essenzialmente storico.

martedì 21 febbraio 2017

L’“effetto Francesco”


(di Fabio Cancelli fonte corrispondenza romana)
Si era agli inizi del Pontificato del Papa latino-americano e sociologi, psicologi e operatori pastorali vari si affaccendavano a spiegare, statistiche alla mano, quello che si impose come «effetto Francesco». Cioè, si tentava di dimostrare che non solo il cambio di pontificato era completamente in continuità con quello di Benedetto XVI, ma che addirittura cresceva la domanda circa i sacramenti e la partecipazione alle Messe domenicali.

martedì 14 febbraio 2017

La posizione della Fraternità San Pio X nella situazione attuale


Intervista del portavoce ufficiale della FSSPX a S. E. Mons. Fellay
sulla situazione attuale della Chiesa e della Fraternità

Don Alain Lorans, direttore di DICI (l’organo di comunicazione ufficiale della Fraternità San Pio X), ha realizzato un’intervista della durata di un’ora a S. E. Mons. Bernard Fellay, Superiore generale della Fraternità. In quest’intervista, andata in onda sull’emittente radiofonica francese Radio Courtoisie il 26 gennaio, si ha modo di appurare, in modo esaustivo e ben più affidabile dei tanti commenti estemporanei e dichiarazioni sommarie che si trovano su giornali e siti internet, qual è la posizione ufficiale della Fraternità San Pio X riguardo alla situazione attuale della Chiesa, all’esortazione postsinodale Amoris lætitia, ai dubia dei cardinali e alle proposte recenti della Santa Sede per una regolarizzazione canonica della Fraternità. Dopo averne già pubblicato recentemente qualche estratto, proponiamo ora ai lettori la versione integrale dell’intervista.

I commenti contenenti linguaggio sgradito, insulti , con contenuti a sfondo razzista , sessista ed intolleranti saranno cestinati dall'amministratore del blog che si riserva il diritto di scegliere quali commenti possono essere pubblicati.

Questo sito internet è un blog personale e non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001


Realizzazione siti web - www.webrex2000.com